notizie dal mondo e dai dintorni

Servizio su ARTE (18.01.2016): Revenu universel, un nouveau contrat social ?

ARTE TV : sevizio sul RBI in francese,  ecco il link: clicca qua

 

RBI: 2'500 franchi al mese per tutti?

Ospiti di Alfonso Tuor alle 20.45: Pierluigi Zanchi, Martino Rossi, Amalia Mirante e Alex Farinelli

Presto si voterà sull'iniziativa per l'introduzione di un reddito di base incondizionato per ogni cittadino del nostro Paese

 

Per vedere la trasmissione di Ticinonews clicca sulla foto

 

REDDITO BASE INCONDIZIONATO - RBI

Per un mondo migliore voteremo il 5 giugno 2016

Reddito di base incondizionato: cos'è in una breve sintesi

Documentario in tedesco SOTTOTITOLATO IN ITALIANO

documentario in francese

Un film che fa riflettere, che ci regala un nuovo punto di vista.

« Un revenu, c'est comme l'air sous les ailes de l'oiseau ! »

 

«Une taxe sur les transactions financières pourrait remplacer tous les impôts actuels»

 

Dans son dernier ouvrage*, Marc Chesney dresse un parallèle entre la Première Guerre mondiale et la crise financière de 2008. Pour le professeur de finance de l’Université de Zurich, une société civilisée vacille dans les deux cas. Aujourd’hui, une aristocratie financière a pris le pouvoir au détriment du reste de la population, dénonce-t-il, tout en proposant des solutions. Entretien.

Articolo intero....leggi qua

Le revenu de base / reddito incondizionato

redditi base e altre informazioni sul sito "L'altra Svizzera"

L’iniziativa popolare per l’introduzione del reddito di base incondizionato parte il 21 aprile con una grande festa a Zurigo.

 

il filmato con sottotitoli in italiano é pubblicato sula pagina del sito L'altra Svizzera.

clicca qua

 

I Verdi lanciano un'iniziativa per migliorare la qualità di quello che finisce nel nostro piatto.

La raccolta di firme per l'iniziativa dei Verdi "Per alimenti equi" è iniziata. I Verdi vogliono aumentare l'offerta di alimenti prodotti in maniera equa e rispettosa dell'ambiente. Affinché il libero mercato offra prodotti di qualità, occorre fissare degli standard minimi uniformi, che si applicheranno anche agli alimenti d'importazione.

Cibo Spa - Sai davvero cosa mangi?

I nostri figli ci accuseranno

nella storia moderna è la prima volta che la generazione dei bambini ha uno stato di salute peggiore di quello dei genitori

moving forward-Zeitgeist

Un equilibrio delicato

Questo documentario esamina il legame tra alimentazione e salute umana e fornisce informazioni per fare le scelte più corrette per prevenire le malattie e vivere più sani.

Stephen Ritz: Un professore diventa green nel South Bronx

Littering

I costi causati dal LITTERING, ovvero i rifiuti gettati o abbandonati con noncuranza nelle aree pubbliche invece che negli appositi bidoni o cestini dell’immondizia,  sono alti.

Nel 2011 l’Ufficio Federale dell’Ambiente (UFAM) ha pubblicato uno studio sul littering e sui costi che sono a carico dell’amministrazione pubblica. Ne risulta che il littering fa aumentare i costi per lo smaltimento dei rifiuti a livello comunale aumentano di circa il 20% per un totale di circa Fr. 111.–  per abitante e per anno!

Nel locarnese mancano chiare direttive a enti e organizzazioni di manifestazioni e/o eventi ma anche a esercizi commerciali per mantenere il più possibile un ambiente pulito, una sorta di sottoscrizione di un  codice di comportamento in cui “vengono definite le responsabilità e le modalità di collaborazione tra esercizi commerciali e organizzatori di eventi da un lato (indipendentemente dalla grandezza del punto vendita e dalla portata dell’evento) e

autorità comunali dall’altro, al fine di concordare senza problemi le misure contro il littering negli spazi pubblici.” (si veda la pubblicazione “IInsieme per uno spazio pubblico pulito, Codice di comportamento” edito da Unione delle città svizzere UCS, 2006)

 

IInsieme per uno spazio pubblico pulito, Codice di comportamento” edito da Unione delle città svizzere UCS, 2006
Codice_di_comportamento_2006.pdf
Documento Adobe Acrobat 554.2 KB

Ecofilosofia per una prosperità senza crescita

Dobbiamo rivedere le vecchie idee che hanno guidato l’economia . Per questo e’ oggi indispensabile una nuova formazione ecofilosofica: per orientarsi in un mondo molto diverso da quello in cui sono state foggiate idee che oggi non sono adatte per affrontare i problemi del presente (anche se molti non se ne sono accorti e continuano ad usarle)...

leggi tutto l'articolo cliccando qua.

 

Il gigante verdeoro è il paese che consuma più veleni nel mondo: 5,2 litri all'anno per abitante. Eppure il governo centrale tollera in nome dello sviluppo economico e della rivoluzione verde

la carta della terra

a Carta della Terra è una dichiarazione di principi etici fondamentali per la costruzione di una società globale giusta, sostenibile e pacifica nel 21° secolo. 

La Carta si propone di ispirare in tutti i popoli un nuovo sentimento d’interdipendenza globale e di responsabilità condivisa per il benessere di tutta la famiglia umana, della grande comunità della vita e delle generazioni future. La Carta è una visione di speranza e un appello ad agire.

 

Filmato Carta della Terra

Download Carta della terra
carta_della_terra.pdf
Documento Adobe Acrobat 99.4 KB

Video MEAT THE TRUTH, Carne la verità sconosciuta, in italiano

Il cambiamento comincia dal piatto

Mozione in GC Ticino dei verdi : 

"il cambiamento climatico comincia dal piatto" (clicca per la risposta)
si chiedeva si privilegiare il cibo locale, di stagione e bio, 2- introdurre nelle
mense scolastiche un giorno alla settimana senza carne.

 

Risposta del DECS a mozioni Verdi e P. Ramsauer
Rapporto del Consiglio di Stato sulle mozioni 23 febbraio 2010 presentate da Patrizia Ramsauer “Piatto vegetariano e prodotti del Ticino” e da Greta Gysin, Francesco Maggi, Sergio Savoia “Il cambiamento climatico comincia dal piatto”
mozione verdi piatto vegetariano nelle m
Documento Adobe Acrobat 51.4 KB
strategia della distrazione
strategia della distrazione
Le 10 strategie della manipolazione mediatica
Le 10 strategie della manipolazione medi
Documento Adobe Acrobat 56.5 KB

L’indagine di Evgeniya Chaykovskasya («The Moscow News») rivela che «i livelli di radiazione per le strade di Mosca hanno raggiunto un livello così alto che le autorità sono in procinto di spendere 4,7 miliardi di rubli per abbatterle. Più o meno 153 milioni dollari destinati al clean-up copriranno il periodo 2011-2013, dopo le notizie di non meno di 18 oggetti radioattivi pericolosi all’interno della capitale». Non è vero affermare che il nucleare è più economico di altre forme di energia. Mentre la verità – dopo innumerevoli esempi credo sia giunta l’ora di prenderne coscienza – è che il nucleare crea l’illusione del risparmio perché differisce i costi (che è il trucco più vecchio del mondo). Prima o poi il conto arriva, eccome. E con gli interessi.


 

Firma l'iniziativa federale          «Per il divieto di finanziare i produttori di materiale bellico»

clicca sulla foto

Vota Verdi per costruire assieme un futuro migliore: per te, per me, per tutti noi.

webmaster

Francesca Machado